Loading...

Sicurezza nei luoghi di Lavoro

CORSO PER PREPOSTI

Sicurezza nei luoghi di Lavoro
16 ore / Adatto a tutti
Precedente
  • preposto

Programma del corso


Modulo I (4 ore)

L’approccio alla prevenzione attraverso il DLgs 81/08 per un percorso di miglioramento della sicurezza e della salute dei lavoratori:
•La filosofia del DLgs 81/08 in riferimento alla organizzazione di un Sistema di Prevenzione aziendale, alle procedure di lavoro, al rapporto uomo-macchina e uomo/ambiente/sostanze pericolose, alle misure generali di tutela della salute dei lavoratori e alla valutazione dei rischi

Il sistema di gestione della sicurezza:
•Project Management e progettazione della sicurezza
•Organizzazione e gestione della prevenzione
•Il sistema legislativo: esame delle normative di riferimento; La gerarchia delle fonti giuridiche; Le Direttive Europee; La Costituzione, Codice Civile e Codice Penale
•L’evoluzione della normativa sulla sicurezza e igiene del lavoro
•Statuto dei Lavoratori e normativa sulla assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e malattie professionali
•Il D.Lgs. 81/08: l’organizzazione della prevenzione in azienda. i rischi considerati e le misure preventive esaminati in modo associato alla normativa vigente collegata
•La legislazione relativa a particolari categorie di lavoro: lavoro minorile, lavoratrici madri, lavoro notturno, lavori atipici, etc.
•Le norme tecniche UNI, CEI e loro validità

I soggetti del Sistema di Prevenzione aziendale secondo il DLgs 81/08: i compiti, gli obblighi, le responsabilità civili e penali:
•Il Datore di lavoro; i Delegati e i Sub-Delegati del D.L.; i Dirigenti e i Preposti
•Il Responsabile del Servizio Prevenzione e Protezione (RSPP), gli addetti del SPP
•Il Medico Competente (MC)
•Il Rappresentante dei lavoratori per la Sicurezza (RLS) e il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza territoriale (RLST)
•Gli Addetti alla prevenzione incendi, evacuazione dei lavoratori e pronto soccorso
•I Lavoratori
•I Progettisti, i Fabbricanti, i Fornitori e gli Installatori
•I Lavoratori autonomi

Il Sistema Pubblico della prevenzione:
•Vigilanza e controllo; il Sistema delle prescrizioni e delle sanzioni; le Omologazioni e le verifiche periodiche.





Modulo II (4 ore)

Criteri e strumenti per la individuazione dei rischi:
•Concetti di pericolo, rischio, danno, prevenzione e protezione.
•Analisi degli infortuni: cause, modalità di accadimento, indicatori, analisi statistica e andamento nel tempo, registro infortuni.
•Le fonti statistiche: strumenti e materiali informativo disponibile.
•DVR e valutazione di tutti i rischi presenti nell’ambiente del lavoro in relazione alla relativa normativa di igiene del lavoro.
•Rischi Infortunistici; Rischio Incendio; Rischio Elettrico; Rischio macchine e attrezzature; Rischio Cadute dall’Alto; Rischio da ambienti di Lavoro.

Modulo III (4 ore)

•Rischio da Agenti Fisici: Microclima; Illuminazione; Rumore; Vibrazioni; Radiazioni ionizzanti e non ionizzanti, Campi elettromagnetici.
•Rischio Biomeccanico: Rischio Videoterminale, Rischio Movimentazione Manuale dei Carichi, Rischio Posturale.
•Rischio Chimico e Rischio Biologico
•Rischio Stress Lavoro-Correlato

Modulo IV (4 ore)

•Le ricadute applicative e organizzative della valutazione del rischio
•Il piano delle misure di prevenzione
•Il piano e la gestione del pronto soccorso
•La sorveglianza sanitaria: (definizione della necessità della sorveglianza sanitaria, specifiche tutele per le lavoratrici madri, minori, invalidi, visite mediche e giudizi di idoneità, ricorsi)
•I Dispositivi di Protezione Individuale (DPI): criteri di scelta e di utilizzo. La gestione degli appalti.
•La informazione, la formazione e l’addestramento dei lavoratori (Nuovi assunti, RSPP, RLS, RLST, Addetti alle emergenze, aggiornamento periodico)

I contenuti della formazione, oltre quelli già previsti dall’art. 37, comma 7 del D.Lgs. 81/08, secondo l’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011, comprendono in relazione agli obblighi previsti
all’articolo 19:

•Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità
•Relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione
•Definizione e individuazione dei fattori di rischio
•Incidenti e infortuni mancati
•Tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori, in particolare neoassunti, somministrati, stranieri
•Valutazione dei rischi dell’azienda, con particolare riferimento al contesto in cui il preposto opera
•Individuazione misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione
•Modalità di esercizio della funzione di controllo dell’osservanza da parte dei lavoratori delle disposizioni di legge e aziendali in materia di salute e sicurezza sul lavoro, e di uso dei mezzi di protezione collettivi e individuali messi a loro disposizione

OTJ Formazione

La formazione è uno degli strumenti principe per la qualificazione del Personale e quindi dell'Azienda stessa, anche se molte volte viene vissuta come una voce di Costo e non un Investimento. Noi crediamo nell’efficacia della Formazione in Aula anche se ci rendiamo conto che alcune volte e per alcuni corsi specifici il Corso "tradizionale" può essere sostituito dai corsi in e-learning che possiamo erogare attraverso la ns Piattaforma della quale siamo proprietari così come progettisti dei corsi presenti sulla stessa. Siamo in grado di supportare qualsiasi tipologia di Azienda nel percorso formativo richiesto attraverso l'utilizzazione di Personale Specializzato e di strumenti innovativi, potendo fornire il ns servizio direttamente e nello specifico ...

presso l'Azienda Cliente | presso la nostra Aula Mobile | presso qualsiasi sede Aeroportuale Italiana | presso una delle nostre Sedi in Italia